Casato dei Monteverdi

Casato dei Monteverdi, famiglia Borghese di Arezzo, fondata da Luca Davide Monteverdi.
 
IndiceFAQRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 La fuga di Matha [CHIUSO]

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Mathaswentha

avatar

Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 11.02.09
Località : RR - Arezzo

MessaggioTitolo: La fuga di Matha [CHIUSO]   Gio Mar 05, 2009 3:06 am



Matha si era alzata quella mattina tranquilla anche se distrutta da un'altra notte di lacrime e preghiere.
Cleanto era sempre lontano, anche se sempre nel suo cuore...

Matha è sciupata, sta dimagrendo molto... ohhh Cleanto adorava la sua vivacità e la sua golosità verso la vita...
che penserà di questa fanciulla malinconica? Lei allora rincuorata da questo pensiero, decide di andare nelle cucine
a mangiare qualcosa...

Nella cucina incontra il caro Gnf che si scaldava davanti al camino mangiando qualcosa. Si sorridono, lui è sempre così gentile!
Tutti stanno vicino a Mathina in questo triste e difficile momento. Gnf sta per recarsi al suo lavoro di viceprefetto
ma prima di andare prende delle pergamene con le notizie delle persone presenti o non presenti in città al momento.
E così Matha apprende che Cleanto non si trova più ad , ma che sta in quel di Montepulciano ...
Un posto un nome qualcosa!
In questi giorni di impotenza in cui anche una missiva potrebbe mettere in pericolo la sua vita, Matha ha come un impulso.
Ringrazia Gnf, torna in stanza senza aver nemmeno mangiato, si leva il velo nero dalla testa e decide di corrergli dietro ovunque esso sia...

Mathina si mette a correre sulla strada verso Montepulciano....ohh i maledetti ricordi di quel viaggio meraviglioso che avevano
fatto per il battesimo...

Mathina corre nel vento e piange... "Ti raggiungerò a ogni costo! Dove sei Amore? Dove sei andato? Sei andato via così
e ora sento il vuoto, la fine, sento il dolore... mi cibo solo di dolore!" Si ferma ansimante poi continua a correre....

[...]

QUALCHE GIORNO DOPO....


Per terra davanti al cancello d'ingresso di Villa Monteverdi... c'è una persona svenuta...
di primo mattino alcuni servitori erano usciti e l'avevano trovata a terra coperta di fango e ...
oh mio Dio! Matha!
Viene soccorsa subito da Mgzeta che la porta nella sua stanza e la medica ...

Matha era piena di lividi e aveva il visino sanguinante... svenuta viene portata sul letto e non si riprende per ore e ore...
"Cleanto! Cleanto! Dove sei? Aiutami! Vieni a salvarmi...Amore... portami via, portami con te!"

"Sta delirando!"... Mg è molto preoccupata per lei... Matha apre gli occhi e con difficoltà racconta di come
sulla strada abbia incontrato dei briganti che l'hanno bastonata e picchiata....
e lei come al solito non si era portata il bastone...

poi ride e dice "Già il bastone! Me lo dimentico sempre.... al battesimo, ai turni di guardia... vero cleò?"
si gira e realizza di nuovo che lui non c'è! Piange e le lacrime scorrono sul viso e bruciano, bruciano davvero!

"Matha ora devi riposare! Meno male che non ti hanno ucciso, sorella mia! Che spavento mi hai fatto prendere...
ma sei pazza correre a Montepulciano senza nessuno, senza armi e senza cibo!"
"Infatti non mi hanno rubato nulla!"
"Potevano abusare di te! Che è una perdita più grave, sorella!"

Mg fa sdraiare Matha e ringrazia il sommo Aristotele che è tornata sana e salva!
Mg socchiude la porta fissandola un'ultima volta e pensa...
al suo Shaer e quanto gli manca certe volte...

e capisce Matha.

E si chiede: "Ma Cleanto dove sarà e come sta?"
Torna in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 87
Data d'iscrizione : 24.01.09

MessaggioTitolo: Re: La fuga di Matha [CHIUSO]   Gio Mar 05, 2009 5:40 pm

Appresa la notizia, Luca Davide fece organizzare subito un gruppo di ancelle per prendersi cura della cara ragazza.

Visibilmente preoccupato si recaònella stanza di lei per vedere come stia.
"Riposa", constatò Luca vedendola stesa sul letto. Socchiuse la porta uscendo, non voleva svegliarla.

Chiamò poi un servitore dandogli il compito di sorvegliare la ragazza.
"E' troppo scossa. Di sicuro non apprezzerà e forse mi odierà ma ho promesso a Claento che mi sarei preso cura di lei. Non voglio che le accada nulla. Un episodio del genere non deve verificarsi. Controlla la signora e non farle fare altre sciocchezze. Se desidera spostarsi scortala con la carrozza ma non lasciarla mai da sola. Mi raccomando, la signora è nelle tue mani, Anselmo. Non perderla mai di vista".

"Si, ma certo signore. Può star tranquillo. Sarà mia assoluta premura, aver cura della signora" rispose lui.

Detto ciò, Luca Davide tornò a lavoro, anche se non riuscì a combinare molto vista la grossa preoccupazione che gli avvolgeva il cuore.

_________________
Torna in alto Andare in basso
http://casatomonteverdi.forumattivo.com
 
La fuga di Matha [CHIUSO]
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Casato dei Monteverdi :: Cortile Anteriore :: Cancello di ingresso-
Vai verso: